Progetti ospitalità per EXPO 2015

Progetti ospitalità per EXPO 2015

Gli studenti dei Corsi Master in Italian Product Design e Home Luxury Collection Design di Istituto Marangoni, guidati dall’Art Director della Scuola di Design Giulio Cappellini, hanno lavorato su progetti dedicati al tema dell’ospitalità, argomento cruciale per la città di Milano nell’anno di Expo 2015.

Grazie alla collaborazione con l’azienda di arredamento e design Cappellini, gli studenti del Corso Master in Italian Product Design hanno lavorato con dedizione ed entusiasmo alla progettazione di sedute capaci di assicurare all’utente una sensazione di isolamento e di intimità in spazi pubblici ad alta frequentazione. Il concetto di ospitalità è stato declinato nei suoi aspetti di modularità e multi-funzionalità, come nel caso della seduta ‘Flux’ di Aiste Stragyte, l’innovativo progetto ‘Noom’ di Tann Kamthornthip o ‘Koji’ della designer Ai Xin. Il bisogno di comfort e protezione è stato declinato nei progetti ‘The Hive’ di Maria Aramburu Mulas, ‘Moment’ di Chia Yin Tu e ‘Nuvola’ di Sofia Bonvicini.

Il progetto di interior design di uno spazio lounge aeroportuale con focus sull’innovazione estetica, invece, è stato elaborato dagli studenti del corso Master in Home Luxury Collection Design. Molto interessante la proposta ‘Fluid Shelter’ di Erica Giacomelli, Javier Velo e Kirill Ivko: un luogo di benessere estremamente funzionale ispirato al tema del “ritorno alle origini” che può essere adattato a diversi aeroporti internazionali, mantenendo inalterato lo stile e il concept.

“Riflettere intorno a spazi o sedute dedicati al tema dell’ospitalità per garantire benessere a ospiti di passaggio è stata sicuramente una sfida stimolante e di grande attualità” commenta Cristina Morozzi, Direttrice dell’Educazione della Scuola di Design “soprattutto nel contesto attuale della città di Milano, interessata dall’evento internazionale più importante dell’anno e pronta ogni giorno ad accogliere migliaia di persone provenienti da tutto il mondo”.