/mʌl.tiˈmiːdi.ə/: gli studenti alla Biennale di Firenze

In occasione della XII Florence Biennale, Istituto Marangoni Firenze presenta le opere degli studenti che nel 2019 hanno conseguito il diploma in Multimedia Arts.

Edoardo Celadon, Evangelina Mavrina e Giada Restivo, al termine del loro ciclo di studi hanno prodotto tre opere che insieme restituiscono la complessità e le diverse possibili declinazioni del termine multimedia, inteso come insieme di dispositivi di memorizzazione e di trasmissione di informazioni per mezzo di immagini, suoni e programmi di elaborazione di dati. Le tre recenti produzioni sono state presentate in anteprima nella mostra di fine anno accademico intitolata “multimedia /mʌl.tiˈmiːdi.ə/” che si è tenuta al Museo Marino Marini di Firenze dal 20 al 24 giugno 2019. Queste opere vengono ora ripensate dagli ex-studenti per gli spazi espositivi della Florence Biennale, manifestazione internazionale dedicata alle arti visive e al design che si svolge dal 18 al 27 ottobre presso la Fortezza da Basso di Firenze.

YOUR MINUTES OF FREEDOM di Edoardo Celadon è un’opera nata come naturale evoluzione dell’installazione presentata al Museo Marino Marini intitolata LORE BERT. OLD PLACES AND NEW MIRACLES. Il pubblico, guidato da una traccia audio sarà invitato a riscoprire il piacere di dedicare il proprio tempo libero giocando con un materiale semplice come la carta, dando spazio alla propria immaginazione come accadeva durante la nostra infanzia. Il momento ludico è qui visto come tempo di pausa utile per acquisire nuova consapevolezza dei propri limiti e capacità. 

In 1 PLUS 1 EQUALS 1, l’opera di Evangelina Mavrina consiste in una video installazione che è la documentazione di una performance. Entrambi bendati e inginocchiati l’uno di fronte all’altro, l’artista e un secondo performer interagiscono tra loro sviluppando una connessione man mano sempre più forte, frutto ed emblema del desiderio umano, dello scambio fisico e della complicità. Il ciclo perpetuo delle loro azioni rappresenta il tempo dedicato a una relazione tra uomo e donna che sembra non interrompersi mai. “1 PLUS 1 EQUALS 1 –  non riguarda l’illusione di un’unione in cui due entità diventano una, lascia intendere invece che siamo tutti soli. Io sono un tutt’uno”.

L’essere umano è costretto a fare delle scelte. Perché? L’opera video intitolata AØ di Giada Restivo offre al pubblico un viaggio pieno di riferimenti cinematografici con l’obiettivo di portare lo spettatore in un’altra dimensione, attraverso l’analisi dei segreti oscuri del nostro universo e la possibile esistenza di realtà alternative. AØ è un codice, un algoritmo che ci spinge a riflettere su quanto il cinema possa influenzare intere generazioni nelle scelte di vita e sulla possibilità che in futuro un algoritmo possa prendere il controllo del nostro arbitrio non più tanto libero.

 

Compila il modulo, ti contatteremo entro 4 ore lavorative!

Privacy

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa ex. Art. 13 del GDPR 679/16 e acconsento al trattamento dei miei dati.

email   Accetto   Non accetto

telefono   Accetto   Non accetto

Acconsento al trattamento dei miei dati per finalità di profilazione.


  Accetto   Non accetto